Celebrar è una festa lo sprizzar del vivido intelletto,
gratificar è un dovere i meriti di una promozione,
appagar è un piacere il proprio vivace,

quotidiano spirito burlone,
ma il ricordo dei perduti cari affetti non dimenticar.

I miei versi Ti saranno di conforto
e di arguta, frizzante utilità...

VERSI DEDICATI: a chi ci vuole bene, o a chi ce ne vuol di meno


Sito del Maestro Alberto Presutti
Via Circondaria n° 59 - 50127 Firenze - P.IVA 05069050481 - Riproduzione anche parziale vietata senza esplicito consenso - visualizzazione minima 1024x768 - site map