rubrica: La Poesia dello Sport - a cura di E. Eandi

(22 Agosto 2002)

Essenza di Tifoso

Si dibatte, dedito al suo delirio d’amore
per la squadra del cuore,
per un colore che è intangibile bandiera
tutto vale e poi non vale più per lui
nella calcistica fondamentalista fede
nel dolor delle sconfitte
nell’ubriachezza delle vittorie
nello sforzo delle trasferte,
nell’ingrata ragione che tanto duole
di vedersi tradito dall’idolo
quel famoso giocatore
che lui appella campione.
Fragorosi, taglienti, ballabili
lenti fino a scandir gioia o esasperazione
i cori dei tifosi son la condanna sonora
per ventidue uomini
dagli stipendi d’oro
che han bisogno d’affetto e partecipazione
per infilar la palla
in una bianca, rete smagliata



(19 Febbraio 2002)

Gli allenatori della Fiorentina

Di passaggio oramai son gli allenatori della Fiorentina
sembran stare come in attesa su una banchina
di una nave che li porti via dall'ingratitudine
dal dover esser sempre tra il ferro e l’incudine.
Alla fin anche Mancini non piaceva più a nessuno
per i tifosi non aveva più merito alcuno,
con coerenza e dignità è uscito di scena
e Bianchi lo ha sostituito con inusitata lena
intanto tutti contro tutti in società son schierati
e Firenze se ne duole, amaramente impotente.



(21 Gennaio 2002)

Di Livio

C'è un giocator inesauribile
al Franchi ammirabile
per anni con la maglia a strisce
venuto a Firenze, al rispetto subito ambisce
e con gran professionalità se lo guadagna
e di fatica e di sudor la casacca viola bagna,
il suo nome è Di Livio, il Soldatino
quanto bene gli vuole il tifoso fiorentino,
è meritevole della fascia di capitano
ubbidiente come un militar ma uomo alla mano
Di Livio è campione a tutto campo
calciator di razza di vecchio stampo,
di lui a meno non può far neanche la Nazionale
a trentaquattr'anni per polmoni un ventenne vale.
E or alta Di Livio ha levato la voce ammonendo
la crisi viola non è question di arretrato stipendio,
un nuovo presidente, per far ordine, lui attende
ma la Fiorentina, Vittorio, chissà quando la vende



Sito del Maestro Alberto Presutti
Via Circondaria n° 59 - 50127 Firenze - P.IVA 05069050481 - Riproduzione anche parziale vietata senza esplicito consenso - visualizzazione minima 1024x768 - site map