ECOGRAFIA Bimestrale di Cultura Attualità Informazione
(Gennaio 2008)

GALATEO E DINTORNI - Non si dice "Buon appetito"
Intervista a cura di Rosaria Pergola

Un tempo nobili e feudatari usavano offrire, in alcuni periodi dell'anno in cui i cibi più nutrienti scarseggiavano, dei banchetti ai servitori, che grati di questa opportunità accorrevano numerosi.
L'inizio del banchetto pare prendesse avvio dalle parole che il signore rivolgeva in segno di augurio e auspicio mirate ad ottenere maggiori favori dai suoi servitori.
Ma oggi ha ancora senso augurare "Buon appetito"? E il nuovo galateo che vede tante regole secolari ormai obsolete, cosa prevede per l'occasione? La diatriba va avanti da anni con autorevoli sostenitori delle due tesi, ma certo è che tra le mura domestiche sono ancora in molti a mantenere questa abitudine.
Per capire ciò che è giusto e ciò che non lo è abbiamo rivolto alcune domande al Maestro Alberto Presutti, esperto e docente di Bon Ton e Galateo.

Oggi è corretto oppure no dire "buon appetito" all’inizio del pasto? E perché?

Ai nostri giorni la formula è caduta in disuso perché il pasto non è più momento in cui sfamarsi. La frase resta comunque una consuetudine privata. Invece, in un contesto "ufficiale", augurarlo, appare inappropriato per i motivi sopraddetti anche se chi lo dice comunque non può essere considerato un maleducato.

Cosa dobbiamo rispondere a chi ci augura Buon appetito?

Gli si risponde con un sorriso e un buon appetito.

Quando i commensali sono seduti intorno ad una tavola  come si capisce che si può iniziare a mangiare? E chi deve in iniziare per primo?

Si aspetterà che tutti abbiano il cibo nel piatto. E questo vale per ogni portata. A iniziare sarà l’ospite d'onore, se a tavola ne siede uno. Altrimenti sarà la padrona di casa a dare il "la". E' lei che, dopo essersi assicurata che tutti i commensali siano serviti e sistemati comodamente a tavola, sorridendo comincerà a mangiare.


INVITO A CENA CON BON TON

Il galateo a tavola la dice lunga su chi siamo, come siamo stati educati e come sappiamo relazionarci con il prossimo nelle situazioni più diverse.
E proprio in vista della serata più romantica di tutto l’anno, il Maestro Alberto Presutti tiene corsi di galateo e seduzione per gli uomini che a San Valentino sognano l’appuntamento perfetto con la loro dama.
Con il corso "Stasera la invito a cena", infatti, si imparerà la difficile arte del corteggiamento tra la scelta del locale; l’abbigliamento giusto e la scelta dei cibi per non commettere tutti quegli errori che fatalmente possono "uccidere" la serata e il nascente rapporto.
Il programma del corso (da scaricare su www.poetando.it) prevede inoltre diversi stratagemmi utili, come le scuse per "tagliar corto" un appuntamento che non prevede un "dopo" o i consigli per imparare a riconoscere i "codici di intesa" tra uomo e donna.

< TORNA ALL'HOME PAGE
Libri:

BENTORNATO GALATEO (2010)

In:
10 REGOLE PER VIVERE COL PARTNER
di Paola Capitani
Confidenze di un poeta estemporaneo
(capitolo dedicato ad Alberto Presutti)

Pubblicazioni su Rubriche:

ETIQUETTE

ECOGRAFIA

LA PIAZZA


Sito del Maestro Alberto Presutti
Via Circondaria n° 59 - 50127 Firenze - P.IVA 05069050481 - Riproduzione anche parziale vietata senza esplicito consenso - visualizzazione minima 1024x768 - site map